venerdì 2 maggio 2014

Il mistero, Santa Flavia e altri racconti

Alessandri Claudio - Il mistero, santa Flavia e altri racconti

Si tratta di una raccolta di ventuno racconti brevi, argomenti vari che percorrendo un percorso variegato, dalla storia palermitana, al racconto nel quale compare, nel mondo di un giornalista venuto dal "Continente" per scrivere una cronaca sulla chiusura delle miniere di zolfo siciliane, un avvenimento che lo proietta in un mondo, per vari aspetti surreale, nel quale alla fine, suo malgrado, si trova a condividere i metodi non ortodossi di uno strano personaggio che, utilizzando una "misteriosa parabola" lo conduce, suo malgrado, a condividere, violentando la sua stessa natura di uomo "civilizzato" a giustificare dei delitti misteriosi. In un altro racconto, raccolto dallo scrittore, torna prepotentemente il ricordo del narrare trasognato di un giornalista "da trincea" che è riuscito a effettuare, lui solamente, una intervista alla madre del bandito Giuliano nel giorno della sua morte violenta. I racconti proseguono fra fatti di cronaca nera, gli inizi pittorici del "grande" Renato Guttuso e una ricostruzione storica, chiaramente ironica, sulla figura, simbolo e gloria del partito della Lega, Alberto da Giussano. I racconti proseguono nel ricordo di fatti, lontanissimi nel tempo, che riemergono nella mente adulta dello scrittore che da bambino, ha vissuto nel piccolo paese di Santa Flavia ai piedi del Monte Catalfano sulla cui vetta giacciono i ruderi della città punica di Solunto, per giungere alla fine, a un delirio della mente ammantato dal mistero di una atmosfera archeologica vissuta e adesso rivissuta nella fantastica ricostruzione della vita di ogni giorno e la tragica distruzione della città ad opere dell'esercito siracusano.

Claudio Alessandri - The Mystery of Santa Flavia and other stories

It is a collection of twenty short stories, various topics that varied along a path, from the history of Palermo, in which the story appears, in the world of a journalist came from the "Continent" to write a report on the closure of the sulfur mines of Sicily, an event that throws him into a world, in many respects surreal, in which in the end, against his will, is to share the unorthodox methods of a strange character, using a "mysterious parable" leads him, against his will, to share , violating its very nature of man, "civilized" to justify the mysterious murders. In another tale, collected by the writer, comeback memories of dreamy tell a reporter "from the trenches" who was able to perform, he only, an interview with the mother of the bandit Giuliano in the day of his violent death. The stories continue between facts of the crime, the beginnings of paintings of the "big" Guttuso and a historical reconstruction, clearly ironic, on the figure, a symbol of glory and the party of the League, Alberto da Giussano. The stories go on in the memory of facts, far away in time, re-emerging in the adult mind of the writer as a child, he lived in the small town of Santa Flavia at the foot of Mount Catalfano on top of which lie the ruins of the Punic city Soluntum to reach in the end, a delusion of the mind shrouded in an atmosphere of mystery and archaeological lived now revived in the amazing reconstruction of everyday life and the tragic destruction of the city of Syracuse army works.

Nessun commento: