venerdì 31 ottobre 2014

Coas Aps, 52 comuni rischiano di rimanere senza acqua


Dopo i primi licenziamenti di 262 unità, ecco altri 202. Una vertenza che arriva al bivio cruciale. Sì, perché ormai è una corsa contro il tempo, entra nella questione dell’acqua. Se entro domani non si troverà una soluzione al caso Aps (Acque potabili siciliane), a Palermo e provincia potrebbe verificarsi una gravissima e irreversibile crisi igienico-sanitaria, oltre alla perdita di professionalità, questo dichiarato dalle parole del presidente dell’AnciSicilia e sindaco del capoluogo, Leoluca Orlando.
E si calcola che da domani oltre 500 mila cittadini potrebbero restare senza acqua, dato che le reti saranno restituite alla curatela fallimentare di Aps. L'unica salvezza a questo punto si chiama Amap, I problemi potrebbero essere risolti se la Regione o lo Stato dovessero avviare una fase di start up con la società municipalizzata del Comune. Un'operazione che ammonterebbe a sei milioni di euro.
Santa Flavia è uno dei comuni, interessati da questa situazione, speriamo che venga risolta la situazione in modo veloci e vada incontro in entrambe le parti.

Video di denuncia delle Acque Potabili Siciliane [GUARDA]


Fonte: PalermoToday

Nessun commento: