giovedì 19 marzo 2015

In volo con il drone sul faro di Capo Zafferano


E’ il “Pan di Zucchero” dei palermitani. Ecco Capo Zafferano come non l’avete mai visto, la punta rocciosa  a strapiombo sul mare che chiude l’ampio golfo di Palermo a oriente. Le splendide immagini realizzate con un drone sono ancora  del pilota abilitato Enac Alex Bozzaotra, stavolta in tandem con Giuseppe D’Anci. Decolla dal faro il gioiellino con le eliche e subito guadagna le creste rocciose vigilate da stormi di gabbiani, là dove inerpicarsi è davvero rischioso, rifugio di qualche rapace ed endemismi. Ecco, adesso il faro è una miniatura, Alex e Giuseppe  manovrano proprio sulla verticale, sembra di vedere una cartina nautica dell’Istituto geografico militare. La costa selvaggia è punteggiata dii cespugli di finocchio marittimo, erba perla, ginestra ed euforbia. Ancora un passaggio sullo scoglio e poi una nuova prospettiva dal mare. Il drone si avvicina alla costa come un caccia da combattimento, poi vira verso la falesia e mostra le caverne scavate dall’incessante moto marino: una meraviglia. Che peccato che non ci sia il sole, ma solo un cielo plumbeo ad accompagnare queste evoluzioni nel cielo di capo Zafferano.

Nessun commento: